YPJ International: «Sheid Tekoser ci ha chiesto essere la goccia che fa iniziare la tempesta e noi risponderemo a questa chiamata»

Cari amici e amiche compagni e compagne, cara famiglia di heval Tekoser.

Oggi noi come Ypj internazionali ricordiamo sheid Tekoser come un amico, come un combattente e come una persona nella sua ricerca di liberazione.

Lui ha vissuto e condiviso qui, lo sforzo per diventare libero in una forma comune, per creare e difendere un mondo diverso, un mondo nel quale c’è posto per tutti i nostri sogni.

Il giorno che sheid Tekosher, Orso, è stato ucciso durante la fase finale delle operazioni di liberazione nell’est della Siria alcune di noi erano a soli pochi km dal suo gruppo. Quel giorno abbiamo anche perso molti amici arabi dell’Sdf che come lui hanno resistito fino all’ultimo contro le bande fasciste.

Quando c’è stata la dichiarazione della vittoria territoriale su Isis quello che è rimasto con noi di lui è la sua memoria. Pensiamo al valore che diamo a questo posto, a questo popolo, a questa idea che è cresciuta silenziosamente ma costantemente nel tempo ed è arrivata a fiorire solo qualche anno fa e che anche heval Tekosher portava nel cuore. Da quando la rivoluzione è stata conosciuta dal mondo le persone sono venute a difenderla. Le persone locali devono imparare a proteggerla nello stesso modo in cui impariamo noi che veniamo da lontano. Lottando contro Daesh, il colonialismo dello stato Turco, il regime e la costante minaccia di perdere la rivoluzione fiorita che abbiamo protetto dal momento in cui era un germoglio appena venuto in essere, i nostri compagni e le nostre compagne hanno dato tutto quello che avevano.

Molti compagni e compagne hanno dato la loro salute in quelle battaglie molti compagni e compagne sono diventati martiri e diamo a loro il massimo del significato continuando la loro lotta.

Siamo chiare in questo: ricordare qualcuno come Tekosher e tutte le migliaia di compagne e compagni cadute in questa terra significa per noi una pratica internazionalista. Una pratica nella quale lanciamo noi stesse nella rivoluzione, imparando dalle sue piccole grandi domande e anche dagli errori, creando e sostenendo la libertà per cui lottiamo. Per Tekosher lottare ha significato difendere questo territorio liberato e i valori secondo cui le persone organizzano la loro vita, ma ha significato anche creazione . Molto spesso silenziosamente, non mettendosi al centro dell’attenzione lui aveva i compagni e le compagne alle spalle, aveva alle sue spalle tutte le persone con cui era qui e anche quelle che non aveva mai incontrato. Il suo atteggiamento ci ha insegnato a prendere più seriamente possibile la nostra posizione di rivoluzionare, di essere consapevoli della forza e del potenziale e allo stesso tempo lasciare da parte il nostro ego, vivere una vita comunitaria combattere una lotta comune.

Sheid Tekosher sapeva che la rivoluzione sarebbe stato un processo lungo e questa certezza probabilmente gli ha dato la calma e la forza, il suo umorismo contagioso ma anche la sua capacità di capire quando agire. E Per lui questo momento era adesso.

I suoi occhi ci dicono che lui vedeva se stesso essere nel momento giusto e nel posto giusto, il suo posto era nella lotta. Mantenere la sua memoria vicina significa per noi dedicare noi stesse a questa lotta, la sua lotta, la nostra rivoluzione. Non importa da dove veniamo, Tekosher è con noi quando cerchiamo di organizzarci rispetto a dei valori e li difendiamo. Oggi vogliamo mandare i nostri saluti di solidarietà e compagnerismo a tutte e tutti voi. In questo modo Tekosher non sarà caduto solo per la difesa contro il fascismo ovunque ma anche per la creazione di un forte legame che non lascerà mai che lo Stato il capitalismo e il patriarcato ci opprimano senza una lotta, e certamente non gli permetteremo mai di vincere.

Lui ha chiesto a ciascuno di noi di essere la goccia che fa cominciare la tempesta oggi e ogni giorno noi risponderemo a questa chiamata. Con lui come una roccaforte in questo legame con noi e per lui noi promettiamo di continuare.

Sheid namirin

Ypj International figherts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *