Attivista Curdo in sciopero della fame ricoverato in ospedale rifiuta le cure

Kerem Solhan, uno dei 14 attivisti in sciopero della fame a Strasburgo, è stato trasferito in ospedale per un deterioramento delle condizioni di salute

Kerem Solhan, uno dei 14 attivisti da 44 giorni in sciopero della fame a Strasburgo per chiedere la fine dell’isolamento di Abdullah Öcalan, è stato trasferito in ospedale. L’ambulanza è stata chiamata nel pomeriggio, dopo che Solhan ha avuto un malore. Il team medico dell’ambulanza ha suggerito il ricovero dell’attivista.
Solhan ha rifiutato il ricovero ma il team di medici che si occupano di monitorare le condizioni di salute degli attivisti hanno richiesto la presenza di un team medico equipaggiato adeguatamente per poter assicurare a Solhan le cure necessarie. Sotto l’insistenza del team medico Solhan è stato ricoverato per fare alcuni esami. Gli esiti delle analisi potranno fornire un quadro preciso sulle sue condizioni di salute.

Il dottor Fahrettin Gülşen ha riferito che il quadro clinico di Kerem Solhan è peggiorato negli ultimi giorni e il fatto che rifiuti le cure potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione. Dopo l’ultima visita di lunedì scorso agli attivisti in sciopero della fame il dottor Gülşen ha dichiarato che la maggior parte di loro soffrono mal di testa, forti dolori muscolari dovuti all’affaticamento, stanchezza e gravi disturbi del sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *