Angela Davis: «Turchia, liberate Leyla Guven, in sciopero della fame»

Leyla Guven, deputata del Partito Democratico Popolare in Turchia [HDP], in questi ultimi due mesi ha intrapreso uno sciopero della fame a oltranza. Dopo aver dedicato i suoi sforzi politici nel corso degli anni alla lotta contro le invasioni e occupazioni militari illegali dello stato turco nei confronti delle regioni curde e contro le continue violazioni dei diritti umani in Turchia, ora offre la sua vita in segno di protesta contro l’isolamento di Abdullah Ocalan, leader del “Partito dei Lavoratori del Kurdistan”, e di altri prigionieri politici curdi.

Leyla Guven è una grande fonte d’ispirazione per le persone di tutto il mondo che credono nella pace, nella giustizia e nella liberazione. Mi unisco a tutti coloro che la sostengono e sono in attesa di condannare le condizioni repressive della detenzione di Ocalan. Come Leyla Guven, migliaia di leader e rappresentanti del Partito Democratico dei Popoli e del Partito delle Regioni Democratiche sono dietro le sbarre. Il maggiore movimento ad ombrello femminile della Turchia, il Congresso delle donne libere, fondato in Kurdistan, è stato sciolto con la forza e molte delle sue attiviste sono state incarcerate . E coloro che hanno denunciato l’uccisione indiscriminata di migliaia di persone curde da parte dell’esercito turco dopo la rottura del processo di pace nel 2015 sono stati criminalizzati in molti modi.

Quelli di noi che negli Stati Uniti hanno protestato contro l’espansione del complesso industriale carcerario sono stati incoraggiati nel corso degli anni dalle coraggiose azioni dei prigionieri politici curdi – specialmente dalle donne, che hanno resistito alle prigioni di tipo americano in Turchia. Dovremmo ora seguire l’esempio e il ruolo guida di Leyla Guven nel protestare contro l’isolamento di Abdullah Ocalan, riconosciuto come capo negoziatore che rappresenta i curdi nei colloqui di pace con la Turchia, e che ha dichiarato che la lotta per l’uguaglianza delle donne è centrale al processo rivoluzionario. Mentre altre figure politiche imprigionate sono state rilasciate dopo l’elezione al Parlamento, anche la signora Guven dovrebbe essere liberata.

Angela Y. Davis

Oakland, California

Nota del NYtimes conclude: La scrittrice, attivista e accademica, ha fatto parte di uno sciopero della fame nel 1970 per protestare contro le condizioni carcerarie quando lei stessa era in prigione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *